Gli oggetti più sporchi che non conosci

Tutti i giorni tocchiamo oggetti sporchi ma non lo sappiamo, scopri quali sono

Il primo oggetto insospettabile è la saponetta

Saponetta

Saponetta-sporco

Saponetta-sporco

Molti la preferiscono al sapone liquido ma non tutti sanno che stando costantemente a contatto con l’acqua può favorire il proliferare di germi e batteri. Questo può essere un problema soprattutto per chi decide di utilizzarla anche per l’igiene intimo.

Banconote

Soldi-sporco

Soldi-sporco

Le banconote invece sono notoriamente conosciute fra gli oggetti più sporchi, da un recente studio condotto a New York, emerge che ogni banconota ospiterebbe una media di ben 130 mila batteri, anche le carte di credito non sfuggono da questa triste classifica,  infatti su queste spesso si riscontra materia fecale. La causa è l’igiene personale,  una ricerca condotta alla Queen Mary University di Londra, evidenzia che solo il 39% delle persone lava le mani prima di mangiare!

Tastiera del computer

Tastiera-computer-sporco

Tastiera-computer-sporco

Sembra incredibile ma la tastiera di un computer contiene più batteri che la tavoletta del water? Il rischio di contrarre un’infezione è più alta in un ufficio piuttosto che in una toilette pubblica.

Cellulari

Cellulare-sporco

Cellulare-sporco

I nuovi smartphone con la tecnologia touch screen fa si che strofiniamo, tocchiamo continuamente lo schermo, questo fa si che i batteri pullulano.

Carrelli della spesa

carrello-della-spesa-sporco

carrello-della-spesa-sporco

Secondo uno studio pubblicato su HealtFreedoms.org, i carrelli della spesa sono più sporchi di una toilette pubblica. Da un’analisi di alcuni tamponi eseguiti sulle maniglie dei carrelli e sui seggiolini per bambini, sono stati trovati: saliva, sangue, feci, muco, il consiglio è quello di utilizzare salviette disinfettanti o un gel igienizzante per le mani.

Maniglie porta

Maniglie-sporco

Maniglie-sporco

Ogni volta che si apre una porta, inevitabilmente si toccano le maniglie, in casa, in ufficio, nei luoghi pubblici ovviamente sono inevitabilmente sporchi.

Sciacquoni

Sciacquone-sporco

Sciacquone-sporco

In coda all’articolo perché con grande sorpresa uno sciacquone ha molti meno batteri rispetto, ad esempio, ad un cellulare, attenzione però perché nei bagni pubblici, il numero di batteri è notevolmente più alto rispetto a quello che può essere ad es. in un ufficio.

Il consiglio in tutti questi casi è lavarsi sempre bene le mani

Daniele Pirotta

Laureato in Economia e Commercio (Università Degli Studi di Palermo), sono un Agente Assicurativo iscritto nella sezione A del RUI, un Mediatore Civile e lavoro nel mondo dell’IT. Appassionato di tecnologia, Innovazione, Design e utilizzatore convinto di Linux (Ubuntu/Linux Mint), amo la musica classica, ho studiato pianoforte al Conservatorio di Trapani “Antonio Scontrino” e mi diverto a tradurre in musica le mie idee.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *